Aforismi Massime Citazioni di Ernst Jünger

Ernst Jünger Aforismi e citazioni
Ernst Jünger Aforismi e citazioni

linedivider

 

Di volta in volta possono cambiare gli argomenti, ma la stupidità terrà il suo tribunale in eterno. Veniamo condannati, prima per aver oltraggiato gli dèi, poi per non esserci piegati a un dogma, e poi ancora per aver rinnegato una teoria. Non esistono parola o pensiero, nel cui nome non sia già stato versato del sanue. Socratica è la consapevolezza della nullità di ogni giudizio in un senso più elevato di quanto possano stabilirlo il pro e il contro degli uomini. Il vero giudizio è pronunciato sin dall’inizio: esso mira a esaltare la vittima.
Ernst Jünger

La sola lettera “R” per esempio ci ricorda tra le altre cose: raduno, riflessione, riscossa, rivolta, rabbia, resistenza, o magari Ribelle.
Ernst Jünger

Il ribelle (Waldgänger, the Forest Goer) passa al bosco, si ritrae nella foresta, si dà alla macchia.
Ernst Jünger

L’arte politica non produce opere d’arte. Lavora su una materia ingrata. Creazioni imperfette di esseri imperfetti, ecco il sentimento che lascia questo gioco di nascite e di tramonti.
Ernst Jünger

Viviamo in un’epoca in cui è difficile distinguere la pace dalla guerra. I confini tra obbedienza cieca e delitto sono sempre più incerti. E persino l’occhio più esercitato è tratto in inganno perché sempre, in ogni singolo caso, interviene la confusione dell’epoca.
Ernst Jünger

L’essere umano è ridotto al punto che da lui si pretendono le pezze d’appoggio destinate a mandarlo in rovina. E oggi bastano delle inezie a decidere della sua rovina.
Ernst Jünger

La grande solitudine dell’individuo è uno dei segni che contraddistinguono il n ostro tempo. Egli è circondato, anzi assediato dalla paura che lo stringe sempre più da presso.
Ernst Jünger

Quando tutte le istituzioni divengono equivoche o addirittura sospette, e persino nelle chiese si sente pregare ad alta voce non per i perseguitati bensì per i persecutori, la responsabilità morale passa nelle mani del singolo, o meglio del singolo che ancora non si è piegato.
Ernst Jünger

Vincere la paura della morte equivale a vincere ogni altro terrore: tutti i terrori hanno significato solo in rapporto a questo problema primario. Passare al bosco, quindi, vuol dire innanzi tutto andare verso la morte.
Ernst Jünger

In questa luce il bosco è la grande casa della morte, la sede del pericolo di annientamento. Il compito della guida spirituale è di condurvi per mano il discepolo per liberarlo dalla paura. Il bosco loo fa morire e risorgere simbolicamente. A un passo dall’annientamento c’è il trionfo.
Ernst Jünger

Nel clima della tirannide, l’umorismo, come tutte le altre manifestazioni che accompagnano la libertà, viene meno. Tanto più sarà caustica la battuta di colui che per essa è disposto a rischiare la pelle.
Ernst Jünger

Quanto al crimine, esso rappresenta, accanto alla scelta morale autonoma, la seconda via che si può percorrere per conservare la sovranità in mezzo al disfacimento, allo sgretolamento nichilistico dell’essere.
Ernst Jünger

Read the whole post at  http://www.fortattack.com/aforismi/aforismi-e-citazioni-di-ernst-junger/

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s